Cerca
mercoledì 16 ottobre 2019 ..:: PignaPeople » PignaBlog ::.. Registrazione  Login
Image
I PIGNA ENSAMBLE
 PIGNA BLOG Riduci


 Stampa   

 PIGNA BLOG Riduci

Inviato da: regiz
27/01/2006 13.30

Ne vidi uno per la prima volta quasi una decina di anni fa quando iniziavo la mia vita di pendolare tra i due lati dell’Appennino. Il treno locale era fermo per dare, come al solito, precedenza a un qualche EuroStronzo in ritardo. Al contrario di altre volte però eravamo nel mezzo della galleria tra San Benedetto e Vernio; in quello spiazzo dove una volta era la fermata di Castiglione dei Pepoli, dove un’efferata strage fascista e mafiosa fu compiuta: proprio nel profondo delle viscere della montagna. Era già un quarto d’ora buono che eravamo fermi lì e il mio occhio vagava alla ricerca di vuoto, tra le poltrone e nella semioscurità  della galleria. Il treno si era come sempre svuotato a San Benedetto ed eravamo rimasti ben pochi a continuare il viaggio fino al capolinea. “Sembra di essere a Moria…” Pensai.  Fu allora che vidi la fuori un esserino appuntito il quale strisciava tra le ombre della galleria come un guizzo, una fiammella nera che si muove a un vento circospetto. Non percepì il mio sguardo e scomparve dietro ad una porticina bassa contrassegnata dal tipico cartello: “Vietato entrare: pericolo di morte”.

 

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  

  

 New_Blog Riduci


 Stampa   

 Search_Blog Riduci


 Stampa   

 Blog_Archive Riduci


 Stampa   

 Annunci Per Amici Riduci


 Stampa   

 Annunci Google Riduci



 Stampa   

Passa qui con il mouse e quindi clicca sulla toolbar per aggiungere il contenuto
Copyright (c) 1995-2005 Web Regiz Business Sites   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation